Home / Economia / Anduril Industries di Palmer Luckey e il contratto sul controverso programma AI del Pentagono, Project Maven

Anduril Industries di Palmer Luckey e il contratto sul controverso programma AI del Pentagono, Project Maven

La compagnia di Palmer Luckey ha ottenuto un contratto per il programma Maven AI del Pentagono

Partecipare a un programma controverso nella Silicon Valley

Anduril Industries di Palmer Luckey ha vinto un contratto sul controverso programma AI del Pentagono, Project Maven, riporta The Intercept . Dalla fondazione della società nel 2017, Luckey si è concentrata sull’industria della difesa, costruendo sistemi avanzati che potrebbero essere utilizzati per la sorveglianza delle frontiere.

Project Maven è un controverso programma di intelligenza artificiale che utilizza l’apprendimento automatico per ordinare milioni di ore di filmati drone per aiutare i sistemi a distinguere le persone dai loro dintorni. Il progetto contribuirebbe a ridurre l’onere per gli analisti umani ea migliorare l’intelligenza che viene catturata nelle telecamere. L’obiettivo del progetto è quello di ottenere informazioni migliori dagli ufficiali militari, con l’idea che con decisioni migliori, c’è meno un cambio di errori che si traduce in vittime civili.

Ma quel progetto ha una storia complicata nella Silicon Valley. Google ha offerto le sue risorse come parte di un progetto pilota lo scorso anno, il che ha suscitato una discussione interna considerevole, con i dipendenti che chiedevano alla società di ritirarsi del tutto dal progetto . Alla fine, Google ha deciso di lasciare scadere il suo contratto con il Dipartimento della Difesa , anche se afferma che funzionerà ancora con il Pentagono per progetti non armati. Altri contratti militari di alto profilo hanno incontrato resistenza da parte di altre società – i dipendenti Microsoft hanno recentemente chiesto alla compagnia di chiudere un contratto con l’esercito americano per un progetto HoloLens da 480 milioni di dollari .

Luckey – il fondatore di Oculus Rift – ha fondato la sua azienda poco dopo aver lasciato Facebook, concentrandosi sullo sviluppo di tecnologie di sorveglianza per luoghi come il confine degli Stati Uniti. L’anno scorso, Wired ha riferito che il sistema Lattice dell’azienda è costituito da una combinazione di tecnologie – fotocamere, LIDAR e sensori a infrarossi – che utilizzano quindi l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico per discernere gli esseri umani da altri oggetti mobili lungo il confine. Nei test, secondo quanto riferito, il sistema ha aiutato gli agenti di frontiera a catturare numerose persone che attraversavano il confine.

Secondo quanto riferito, Luckey ha iniziato a lavorare a Project Maven nel 2018, e sembra che ci sia una sovrapposizione tra gli sforzi delle Anduril Industries di Luckey sul confine USA e Project Maven – apprendimento profondo usato per distinguere gli oggetti da una grande quantità di dati raccolti. Secondo Intercept , Anduril Industries sta usando il suo sistema Lattice per fornire immagini 3D ai soldati per dirigere droni in combattimento, e ha completato la “prima fase” della sua ricerca, con piani per la tecnologia da schierare in Afghanistan.

E a differenza di Google, la società di Luckey è molto più ricettiva nei confronti della difesa: è stato esplicito sulla necessità che le società tecnologiche contribuiscano ai progetti di difesa.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi