Home / Archive by category "AI tecnologia"

AI tecnologia

Gli utenti del servizio sanitario britannico preferiscono parlare con gli assistenti virtuali di intelligenza artificiale anziché con gli umani

Gli utenti NHS preferiscono parlare con gli assistenti virtuali di intelligenza artificiale anziché con gli umani La maggior parte degli utenti del SSN preferirebbe discutere degli appuntamenti in ospedale e in medicina con un servizio di intelligenza artificiale anziché un essere umano. Questo secondo una nuova ricerca della startup tecnologica EBO.ai, che esplora il ruolo crescente degli strumenti di comunicazione digitale nel servizio sanitario nazionale. È emerso che oltre tre quarti (76%) degli utenti del SSN sarebbero felici di ricevere promemoria automatici da un assistente virtuale basato sull'intelligenza artificiale, rispetto al 58% che preferirebbe interagire con un essere umano. I dati del NHS England affermano che gli appuntamenti mancati costano al servizio sanitario oltre £ 216 milioni all'anno e molte persone credono che la tecnologia AI possa aiutare a ridurre al minimo questo costo. Il Dr. Gege Gatt, CEO di EBO.ai, ha dichiarato: “Il SSN ha già investito milioni nelle ultime tecnologie, ma l'enorme potenziale dell'IA rimane in gran parte inutilizzato. Oggi in: innovazione "L'adozione che abbiamo visto finora si è concentrata sulla cura primaria del paziente, compresa la valutazione e la diagnosi, ma l'IA può migliorare anche le esperienze dei pazienti al di fuori della sala di trattamento." “Gli assistenti virtuali aiutano i pazienti a gestire le loro cure 24 ore su 24, 7 giorni su 7, senza dover attendere gli orari di apertura o trascorrere del tempo in attesa in una coda telefonica. Di conseguenza, l'IA offre ai pazienti un senso di controllo immediato che i canali convenzionali non sono in grado di fornire. " Man mano che la messaggistica istantanea diventa più diffusa nella nostra vita, la maggior parte degli intervistati afferma che i messaggi digitali sono le forme di promemoria più efficaci. In effetti, l'85% delle persone che hanno perso un appuntamento l'anno scorso ha ritenuto che un messaggio di testo avr...
Continua a Leggere

Le migliori startup britanniche di intelligenza artificiale

29 delle più entusiasmanti startup britanniche di AI Race Race to Scale Il Regno Unito è attualmente terzo al mondo per aumento degli investimenti in IA e secondo per il numero di aziende di IA in funzione nel 2019 ( dati Crunchbase ). Tuttavia, l'89% dell'ecosistema AI nel Regno Unito è costituito da start-up con 50 o meno dipendenti. L'avvio non è un problema, lo è il ridimensionamento. "Affinché il Regno Unito mantenga la propria autorità nell'intelligenza artificiale, dobbiamo coltivare aziende di IA nazionali scalabili, competitive a livello globale e che risolvono problemi reali. Tuttavia, il pool di aziende focalizzate sull'intelligenza artificiale che riescono a raggiungere questo obiettivo oltre la Serie A rimane snello, nonostante l'hype, e il percorso di scalabilità è unicamente impegnativo ”, commenta Harry Davies , Applied AI Lead presso Tech Nation. Le sfide affrontate dalle startup dell'IA variano, dall'assunzione di talenti tecnici richiesti all'ottenimento di supporto commerciale e vendita nel contesto di settori altamente regolamentati. Il Programma di intelligenza artificiale applicata progettato da Tech Nation e supportato da Faculty ha lo scopo di aiutarli a fronteggiare queste sfide e passare dalle prime fasi della crescita (ne ho scritto di più qui ). A seguito di un processo di valutazione che Marta Krupinska , Responsabile di Google for Startups UK, ha descritto come una vivace discussione - tra alcune delle menti più brillanti della tecnologia e dell'intelligenza artificiale - su chi sarà la prossima startup che cambia il gioco, il programma sta accogliendo il suo primo coorte. Già combattendo l'Ebola, la RDC si confronta con uno scoppio di morbillo "Siamo tutti pienamente consapevoli del potenziale dell'intelligenza artificiale a vantaggio di determinati settori, ma questo programma non riguarda solo concetti o idee. Le aziende di successo ci hanno convinto di essere già sulla strada per un prodotto commercialmente ...
Continua a Leggere

Come va l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico nel 2019 ?

Stato di intelligenza artificiale e apprendimento automatico nel 2019 Il marketing e le vendite danno priorità all'IA e all'apprendimento automatico al di sopra di qualsiasi altro dipartimento nelle aziende di oggi. L'analisi in-memory e l'analisi in-database sono le più importanti per le finanze, il marketing e le vendite quando si tratta di ridimensionare l'intelligenza artificiale, i modelli di machine learning e gli sforzi di sviluppo. L'adozione da parte di R & S di AI e machine learning è la più veloce di tutti i dipartimenti aziendali nel 2019. Questi e molti altri spunti interessanti sono da Dresner Advisory Services' 6 ° annuale 2019 Science Data e Machine Learning Study Market (accesso client reqd) pubblicato il mese scorso. Lo studio ha rilevato che le iniziative avanzate relative alla scienza dei dati e all'apprendimento automatico, tra cui data mining, algoritmi avanzati e analisi predittiva, sono classificate come ottava priorità tra le 37 tecnologie e iniziative esaminate nello studio. Si prega di consultare la pagina 12 del sondaggio per una panoramica della metodologia. "Lo studio del mercato della scienza dei dati e dell'apprendimento automatico è una progressione della nostra analisi di questo mercato, iniziata nel 2014 come esame di analisi avanzate e predittive", ha affermato Howard Dresner, fondatore e direttore di ricerca presso Dresner Advisory Services . "Da quel momento, abbiamo ampliato la nostra copertura per riflettere i cambiamenti nel sentimento e nell'adozione e abbiamo aggiunto nuovi criteri, tra cui una sezione riguardante le reti neurali." Le informazioni chiave dallo studio includono quanto segue: Il data mining, gli algoritmi avanzati e l'analisi predittiva sono tra i progetti di massima priorità per le aziende che adottano l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico nel 2019. Reporting, dashboard, integrazione dei dati e visualizzazione avanzata sono oggi le tecnologie e le iniziative principali stra...
Continua a Leggere

Gli assistenti vocali mancano ancora di intelligenza critica

I test dimostrano che gli assistenti vocali mancano ancora di intelligenza critica Sempre più spesso, gli assistenti vocali di fornitori come Amazon, Apple, Google, Microsoft e altri stanno iniziando a trovare la loro strada in una miriade di dispositivi, prodotti e strumenti utilizzati quotidianamente. Mentre un tempo avremmo potuto interagire solo con i sistemi di conversazione sui nostri telefoni, apparecchi desktop dedicati o computer desktop, ora possiamo trovare interfacce di conversazione su una vasta gamma di apparecchi e prodotti, dai televisori alle automobili e persino ai forni per tostapane. Presto, qualsiasi dispositivo con cui possiamo interagire avrà un'interfaccia di conversazione audio invece di pulsanti o schermate da digitare o fare clic. L'alba dell'era dell'informatica conversazionale è qui. Tuttavia, questi dispositivi sono abbastanza intelligenti da gestire l'ampia gamma di domande che gli umani pongono? L'obiettivo di scoprire quanto siano realmente intelligenti questi sistemi è l'obiettivo del più recente benchmark di Assistente vocale di Cognilytica che mira a testare le capacità cognitive dei dispositivi di assistente vocale più diffusi sul mercato. (Divulgazione: sono un analista principale di Cognilytica). Nella sua seconda iterazione, il Voice Assistant Benchmark pone 120 domande raggruppate in 12 categorie di vari livelli di difficoltà cognitiva. Queste domande mirano a testare non solo la capacità dei dispositivi di comprendere le domande poste, ma anche il loro grafico di conoscenza e le capacità cognitive sottostanti. I risultati delle domande poste vengono valutati in una delle quattro categorie: le risposte di categoria 0 sono quelle in cui il dispositivo non è stato in grado di rispondere alla domanda o ha predefinito l'utente a una ricerca o altra risposta generica. Le risposte di categoria 1 sono quelle in cui il dispositivo risponde con una risposta irrilevante o errata. Le risposte di categoria 2 sono quelle in...
Continua a Leggere

Apprendimento automatico e risposta alle catastrofi

Mentre entriamo nella stagione degli incendi negli Stati Uniti, la prevenzione delle catastrofi e la gestione delle emergenze sono di fondamentale importanza. Secondo NPR , il servizio forestale degli Stati Uniti ha avvertito che quest'anno potrebbe essere più pericoloso del 2018, con un miliardo di acri di terra in tutta l'America a rischio di incendi catastrofici. Cosa si può fare per ridurre al minimo il rischio imminente e il danno inevitabile a venire? L'apprendimento automatico e l'intelligenza artificiale vengono ora utilizzati per sviluppare strumenti e approfondimenti che ottimizzano gli sforzi di preparazione alle catastrofi e prevedono il comportamento delle catastrofi naturali. immagine da umass.edu Un aumento delle catastrofi naturali comporta rischi ad ampio raggio per le comunità di tutto il mondo. Questo rischio viene spesso avvertito in modo molto acuto dalle comunità vulnerabili e povere, impreparate alle conseguenze devastanti di questi eventi. Un rapporto pubblicato lo scorso inverno su Nature Climate Change , mostra l'accelerazione di una vasta gamma di minacce tra cui uragani, inondazioni, siccità e carenza di acqua pulita, in tutto il mondo. Gli scienziati segnalano che se non intraprendiamo azioni immediate per ridurre le nostre emissioni di gas serra, entro il 2100, sperimenteremo fino a sei catastrofi naturali che si verificano simultaneamente sul pianeta in catastrofi di proporzione apocalittica. Ora stiamo vivendo aria più secca, temperature più elevate e gravi siccità in più continenti. Man mano che più vapore acqueo evapora nell'atmosfera, potenti tempeste continueranno a intensificarsi. Il crescente calore atmosferico e un oceano in riscaldamento generano una maggiore velocità del vento con conseguenti tempeste tropicali amplificate. Poiché le nostre emissioni di gas hanno continuato a crescere inesorabilmente , e ci sono poche prove che suggeriscono che si farà molto in tempo per contrastare i problemi successivi. Le o...
Continua a Leggere

Come l’IA l’intelligenza atificiale possa essere utilizzata per affrontare problemi di grandi dimensioni, complessi e irrisolti e contribuire a migliorare la qualità della vita per l’umanità

AI e impatto sociale - Affrontare i grandi, complessi problemi irrisolti con l'IA L'idea che l'IA evocherà un futuro apocalittico, governato da robot, in cui i signori meccanici governano gli umani è un evento di probabilità estremamente bassa, anche in un futuro molto lontano. In realtà, non sono solo gli interventi guidati dalla CPU, accelerando risultati di business - AI è anche aiutare le nazioni in tutto il mondo trovare nuove strade per consentire sociali positivi risultati per la loro gente. Nonostante l'evoluzione e lo sviluppo dell'umanità e della tecnologia nel corso degli anni, il nostro mondo deve ancora affrontare pressanti sfide sistemiche che colpiscono l' umanità su larga scala. Dai nostri sistemi legali complessi e labirintici alle inefficienze nel nostro settore sanitario, continuano a sussistere problemi su larga scala. La necessità dell'ora è connettere meglio le persone con le strutture di base di cui hanno bisogno. L'intelligenza artificiale potrebbe non essere una panacea in sé e per sé, ma offre un enorme potenziale per migliorare la qualità della vita delle persone in tutto il mondo. Per fortuna, oggi più nazioni hanno il capitale intellettuale - i nostri colleghi nei settori dell'ingegneria del software e dell'IA - che può portare dividendi sostanziali per la popolazione in generale. In questo articolo, cercherò di capire come l'IA possa essere utilizzata per affrontare problemi di grandi dimensioni, complessi e irrisolti e contribuire a migliorare la qualità della vita per l'umanità. In linea con l'argomento di WTISD per quest'anno - Abilitare l'uso positivo dell'IA per tutti - Condividerò una prospettiva sociale su come le innovazioni basate sull'intelligenza artificiale possono essere estremamente trasformative per il mondo: Migliorare l'accesso alle strutture sanitarie Le statistiche disponibili mostrano che oltre il 45% degli Stati membri dell'OMS afferma di avere meno di 1 medico per 1000 persone. (L'Organizzazione m...
Continua a Leggere

Le farfalle la teoria evolutiva e l’intelligenza artificiale

AI Test Una teoria evolutiva di 200 anni L'intelligenza artificiale ha contribuito a confermare una delle idee più antiche dell'evoluzione, ma ha anche sollevato alcune nuove domande. Il mondo naturale è pieno di imitazioni. Le falene pirata usano gli stessi rumori acuti delle falene di tigre per avvisare i predatori, e i serpenti reali e i serpenti velenosi coralli hanno una colorazione simile. I serpenti reali e le falene piramidali usano qualcosa chiamato mimetismo batesiano, quando una specie innocua difende i predatori facendosi passare per qualcosa di più feroce o più tossico. Questo non è uno stratagemma delibrato, ovviamente; è solo che nel tempo, i serpenti reali sopravvissuti abbastanza a lungo da riprodursi tendevano a essere quelli più facilmente scambiati per un serpente corallo, quindi hanno trasmesso quella somiglianza con la loro prole. Altri però hanno escogitato un trucco diverso. I colori vivaci sono il modo naturale per avvertire che un organismo non è buono da mangiare - gli scienziati lo chiamano aposematismo. Potrebbe essere tossico o potrebbe avere un sapore terribile (o forse vuole solo che tu pensi che lo sia). Ma a volte predatori come uccelli e lucertole devono sgranocchiare qualche snack dal sapore amaro e ammalarsi prima di imparare, nel modo più duro, ad associare colori vivaci a un'esperienza culinaria spiacevole. Quindi, quando farfalle come l'eliconio arancione e nero brillante sviluppano vistosi colori di avvertimento per proteggersi, almeno alcune farfalle finiranno per prendere uno dei membri della squadra per dimostrare che in realtà non sono così buoni da mangiare. Il naturalista del XIX secolo Fritz Müller suggerì che se due specie di farfalle avessero sviluppato colori di avvertimento simili, avrebbero diviso l'onere di insegnare ai predatori locali a tenersi alla larga. Diciamo che una popolazione locale di uccelli ha bisogno di mangiare circa 20 farfalle dai colori vivaci prima di capire finalmente che un parti...
Continua a Leggere

Video di sette conferenze TED sull’Intelligenza artificiale

7 conferenze TED da non perdere sull'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico Quando si tratta di dialogo educativo, non c'è niente di più divertente di un grande discorso TED. Forniscono informazioni su argomenti affascinanti in un modo divertente spesso pieno di storie, fatti strabilianti ed esperienze di prima mano di coloro che tengono i discorsi. Con l'IA e l'apprendimento automatico all'avanguardia di così tante domande e argomenti, quale modo migliore per ottenere lo scoop su di esso se non godendo alcuni grandi discorsi di coloro che sono all'avanguardia dell'innovazione. Ecco 7 dei migliori discorsi TED sull'IA e sull'apprendimento automatico che dovresti guardare. Questo discorso è uno sguardo approfondito su ciò che le persone vogliono sapere sull'intelligenza artificiale, le loro preoccupazioni e affrontare quelle preoccupazioni. Presentato dall'educatore e imprenditore Sebastian Thrun e dal curatore della conferenza TED Chris Anderson, evidenzia perché l'apprendimento automatico è un argomento così caldo in questo momento e come funziona imparando nuovi algoritmi e il futuro dell'IA. Presentato dal regista di documentari del pluripremiato film CODE: Debugging the Gender Gap, Robin Hauser, racconta la sua esperienza di lavoro con l'IA e le inclinazioni che possono sviluppare gli umani che insegnano le macchine e come evitare questi pregiudizi durante la creazione di algoritmi. Se ti sei mai chiesto chi fossero i cervelli dietro Siri, questo è lui. L' intelligenza artificiale di Tom Gruber sull'intelligenza artificiale è simile alla voce utile all'interno del tuo iPhone, poiché vuole usare l'intelligenza artificiale per migliorare le nostre vite. La sua prospettiva positiva è una bella pausa da alcune delle teorie più terrificanti del futuro dell'IA. Questo discorso è di Kai-Fu Lee, uno dei principali venture capitalist nel settore della tecnologia cinese. Parla in materia di intelligenza artificiale aiutandoci a...
Continua a Leggere

Engineer.ai, una startup indiana afferma di aver costruito una piattaforma di sviluppo di app con supporto dell’intelligenza artificiale, ma usa ingegneri

Questa startup AI afferma di automatizzare la creazione di app ma attualmente utilizza solo umani, Engineer.ai, una startup indiana che afferma di aver costruito una piattaforma di sviluppo di app con supporto dell'intelligenza artificiale, non utilizza infatti l'IA per creare letteralmente app, secondo un rapporto del Wall Street Journal . Invece, la società, che ha attirato quasi $ 30 milioni in finanziamenti da una società di proprietà di SoftBank e altri, secondo quanto riferito fa affidamento principalmente su ingegneri umani, mentre utilizza l'hype intorno all'intelligenza artificiale per attirare clienti e investimenti che dureranno fino a quando non può effettivamente ottenere il suo piattaforma di automazione da terra. La società afferma che i suoi strumenti di intelligenza artificiale sono "assistiti dall'uomo" e che fornisce un servizio che aiuterà un cliente a creare da zero oltre l'80% di un'app mobile in circa un'ora, secondo il fondatore di Engineer.ai Sachin Dev Duggal , che dice anche che il suo altro titolo è "Chief Wizard", realizzato sul palco durante una conferenza l'anno scorso . Tuttavia, il WSJ riferisce che Engineer.ai non utilizza l'IA per assemblare il codice e utilizza invece ingegneri umani in India e altrove per mettere insieme l'app. La società è stata citata in giudizio all'inizio dell'anno dal suo direttore generale, Robert Holdheim, che sostiene che la società sta esagerando le sue capacità di intelligenza artificiale per ottenere i finanziamenti necessari per lavorare effettivamente sulla tecnologia. Secondo Holdheim, Duggal "stava dicendo agli investitori che Engineer.ai aveva terminato l'80% con lo sviluppo di un prodotto che, in verità, aveva appena iniziato a sviluppare". ENGINEER.AI UTILIZZA PRINCIPALMENTE SOFTWARE CONVENZIONALI E INGEGNERI UMANI PER CREARE APP Quando è stata premiata su come l'azienda utilizza effettivamente l'apprendimento automatico e altre tecniche di formazione AI, ha detto al WSJ che utiliz...
Continua a Leggere

UPS sta usando camion a guida autonoma con TuSimple

UPS ha consegnato silenziosamente merci utilizzando camion a guida autonoma Il colosso delle consegne ha annunciato una partecipazione di minoranza nella startup di autotrasporti autonoma TuSimple Da maggio, UPS ha avviato la propria autotrasporto TuSimple per il trasporto di merci tra Phoenix e Tucson, in Arizona, nell'ambito di una partnership recentemente pubblicizzata tra le due società. Il colosso delle consegne ha fatto l'annuncio oggi insieme alla notizia che il suo braccio di rischio sta prendendo una quota di minoranza in TuSimple. I termini dell'accordo non sono stati resi noti. In precedenza TuSimple aveva stretto una partnership con il servizio postale degli Stati Uniti a maggio, dove i camion della startup trasportavano posta sul tratto di 1.000 miglia tra i centri di distribuzione USPS Phoenix, Arizona e Dallas, Texas. Quel pilota è finito, sebbene le due parti stiano discutendo dei "prossimi passi", secondo un portavoce di TuSimple. TUSIMPLE È SUPPORTATO DA NVIDIA E DALLA SOCIETÀ TECNOLOGICA CINESE SINA Fondato nel 2015, TuSimple utilizza camion Navistar dotati della tecnologia di guida autonoma della startup, che vede il mondo in gran parte attraverso nove telecamere. Mentre ogni camion è dotato anche di una coppia di sensori LIDAR, l'avvio è focalizzato sullo sviluppo di un sistema autonomo basato sulla visione, simile a quello che Tesla utilizza nelle sue auto. La startup è già supportata da Nvidia e dalla società tecnologica cinese Sina , e ha una sede a San Diego, in California, e un'altra a Pechino. TuSimple afferma di aver aiutato UPS a "comprendere meglio i requisiti per l'autotrasporto autonomo di livello 4 nella sua rete" - un riferimento alla scala della società degli ingegneri automobilistici per veicoli a guida autonoma, dove il livello 4 si riferisce alla piena autonomia bloccata a un designato posizione geografica. I camion in uso hanno ancora a bordo un guidatore della sicurezza e un ingegnere che monitorano il sis...
Continua a Leggere
Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi