Home / Archive by category "Intelligenza artificiale pericolo"

Intelligenza artificiale pericolo

Google Assistant e le conversazione ascoltate in Belgio

Kevin Murnane Questi sono i problemi reali rivelati dalla perdita belga delle registrazioni vocali di Google Assistant Alla fine della scorsa settimana, è stata interrotta la storia di Google che utilizzava l'assistente in dispositivi come Nest Hub e Google Home per "intercettare" gli utenti. VRT NWS , un'organizzazione di notizie belga, ha riferito di aver ascoltato "oltre un migliaio" di registrazioni vocali di Assistent che includevano "conversazioni che non avrebbero mai dovuto essere registrate, alcune delle quali contengono informazioni sensibili." Il rapporto VRW NWS e alcuni dei seguenti sulla copertura di altri punti vendita è condito dalla narrativa "male, duplicata della grande tecnologia" che viene spesso adottata dai media quando vengono riportate storie come questa. La perdita di dati belga illustra problemi gravi che devono essere affrontati, ma non hanno nulla a che fare con Google che intercettano o sono duplicati. Migliorare i sistemi di riconoscimento vocale comporta la correzione degli errori che si verificano quando l'oratore dice una cosa e il sistema sente qualcosa di diverso. Gli esseri umani che hanno esperienza in una lingua e gli accenti usati dai parlanti della lingua ascoltano le registrazioni vocali e apportano correzioni che vengono poi utilizzate per addestrare il sistema a migliorare la precisione del riconoscimento. Tutto ciò che fa affidamento sul riconoscimento vocale automatico fa questo, Google incluso. Gli esperti linguistici correggono le discrepanze tra ciò che è stato detto e ciò che è stato ascoltato. Google subappalta questo lavoro a società con esperienza nelle lingue e nei dialetti locali. Un dipendente di una di quelle società in Belgio ha fornito a VRT NWS l'accesso alle registrazioni. Tra le mille e più registrazioni c'erano 153 che si verificavano quando l'Assistente si attivava senza sentire il comando di sveglia "OK / Hey Google". Alcune di queste registrazioni errate includevano conversazioni in ...
Continua a Leggere

Gli assistenti domestici come Amazon Echo o Google Home non ti stanno spiando

No, il tuo assistente non ti sta spiando Enrique Dans Alcuni lettori potrebbero trovare questa voce controversa e accusarmi di essere al soldo delle società tecnologiche o di una tale assurdità (il giorno in cui trovo tutti quei soldi che mi hanno presumibilmente pagato, sarò un multimilionario), ma ci sono alcune cose di cui devo parlare. Da un po 'di tempo ho letto di come gli assistenti domestici come Amazon Echo o Google Home apparentemente spiano i loro proprietari registrando le nostre conversazioni, che vengono poi vendute. Sorprendentemente, molte persone sembrano ingoiare queste sciocchezze quando dovrebbero sapere meglio. L'ultimo spavento sembra essere stato scatenato da un paio di notizie: il primo, negli Stati Uniti, si riferisce a una lettera scritta a maggio da Chris Coons , un senatore democratico degli Stati Uniti, a Jeff Bezos, chiedendo informazioni sulle registrazioni fatte da Amazon Eco , a cui la società ha risposto che sono archiviati e utilizzati dalla società se non espressamente cancellati dall'utente . Il secondo proviene da un media belga che ha avuto accesso a un file trapelato con registrazioni anonime degli utenti, ed è rimasto scioccato nell'apprendere che Google ha la stessa politica riguardo alle registrazioni di Google Home . Primo: queste storie non sono "scoperte" o "scandali", ma sono invece progettate per attirare l'attenzione del pubblico. Chiunque abbia una minima conoscenza di come funzionano queste cose sa perfettamente che le registrazioni, intese (quando l'utente attiva l'assistente con un comando vocale) o non riuscite (quando l'assistente ha erroneamente sentito quel comando) sono utilizzate non solo per eseguire il comando in questione, ma anche memorizzato, se non diversamente specificato espressamente, in modo da migliorare la tecnologia di riconoscimento vocale. Possiamo impedire che le nostre richieste vengano mantenute? Sì: sia Amazon Echo che Google Home dispongono di una funzione che consente di...
Continua a Leggere

Amazon sta guardando: sta collegando case, quartieri e città con telecamere e microfoni e alimentando i servizi di intelligence della nazione. Siamo sicuri di poterci fidare?

Amazon sta guardando Il gigante di Internet sta collegando case, quartieri e città con telecamere e microfoni e alimentando i servizi di intelligence della nazione. Siamo sicuri di poterci fidare? Sarà Oremus da medium Quando si pensa di Amazon, si potrebbe pensare di shopping di confronto dal tuo divano, l'acquisto esattamente quello che vuoi, per meno di paghereste presso il negozio. Potresti pensare a un addetto alla consegna che lascia un pacco alla tua porta, in perfetto orario, e come se ci fosse qualcosa di sbagliato puoi rispedirlo per un rimborso completo. Potresti pensare di chiedere ad Alexa di suonare una canzone o uno show televisivo o accendere le luci, e la meraviglia di come tutto funzioni (di solito ). Potresti pensare a uno sconto dei membri Prime sugli avocado di Whole Foods, che Amazon ha acquisito nel 2017. La reputazione di Amazon di servire i propri clienti con prezzi bassi e efficienza spietata potrebbe aiutare a spiegare perché, in un sondaggio dopo l'indagine, la società con base a Seattle è la  marca più preziosa  , anzi la più amata d' America . Uno studio recente ha rilevato che Amazon è la seconda istituzione più affidabile di qualsiasi tipo negli Stati Uniti, davanti a Google, la polizia e il sistema dell'istruzione superiore, e che trascina solo l'esercito americano. In un momento in cui una serie infinita di privacy e scandali elettorali ha lasciato la reputazione di Facebook in rovina fumante, e Google è stata intaccata dalla radicalizzazione di YouTube e dai problemi di moderazione dei contenuti, Amazon è più forte che mai. Ma l'immagine pubblica di Amazon come un "tutto-negozio" allegramente affidabile smentisce il vasto e segreto behemoth che è diventato - e come i prodotti che sta costruendo oggi potrebbero erodere la nostra privacy non solo online ma anche nel mondo fisico. Anche se le aziende tecnologiche rivali riesaminano le loro pratiche sui dati , ripensano le loro responsabilità e chiedono nuove regole , Amaz...
Continua a Leggere

Amazon conferma di conservare i dati di Alexa anche se eliminiamo i file audio

"Gli americani meritano di capire come vengono utilizzati i loro dati personali" Amazon ha ammesso che non elimina sempre i dati memorizzati che ottiene attraverso le interazioni vocali con i dispositivi Alexa ed Echo della società, anche dopo che un utente sceglie di cancellare i file audio dal proprio account . Le rivelazioni, delineate esplicitamente da Amazon in una lettera al senatore Chris Coons (D-DE), che è stata pubblicata oggi e datata 28 giugno, getta ancora più luce sulle pratiche di privacy della società per quanto riguarda il suo assistente vocale digitale. Le risposte sono il seguito di una richiesta di Coons che risale al mese scorso, quando Coons ha messo in dubbio quanto a lungo l'azienda tratti le registrazioni vocali e le trascrizioni dalle interazioni di Echo. Nella lettera di questa settimana, Amazon ha confermato alcune delle accuse. "Conserviamo le registrazioni vocali dei clienti e le trascrizioni fino a quando il cliente sceglie di eliminarle", si legge nella lettera. AMAZON NON ELIMINA SEMPRE I DATI RACCOLTI UTILIZZANDO ALEXA, ANCHE QUANDO LO COMUNICHI A seguito di un'indagine CNET pubblicata a maggio , c'è stata anche una domanda sul fatto che Amazon abbia conservato le trascrizioni testuali delle interazioni vocali con Alexa, anche dopo che un utente ha scelto di eliminare l'equivalente audio. Amazon afferma che alcune di quelle trascrizioni o informazioni ricavate dalle trascrizioni non vengono effettivamente rimosse, sia perché l'azienda deve sfregare i dati da varie parti dei suoi sistemi di archiviazione di dati globali sia perché, in alcuni casi, Amazon sceglie di conservare i dati senza dire l'utente. Nella sua risposta, Brian Huseman, vice presidente delle politiche pubbliche di Amazon, ha affermato che la società è impegnata in uno "sforzo continuo per garantire che tali trascrizioni non rimangano in nessuno degli altri sistemi di storage di Alexa". In altre parole, anche se un utente elimina manualmente la versi...
Continua a Leggere

Gli algoritmi di rilevamento di Deepfake non saranno mai sufficienti i software in grado di individuare i video manipolati dall’intelligenza artificiale ​​forniranno sempre una soluzione parziale

Gli algoritmi di rilevamento di Deepfake non saranno mai sufficienti Spotting fakes è solo l'inizio di una battaglia molto più grande Potresti aver visto notizie la scorsa settimana su ricercatori che sviluppano strumenti in grado di rilevare deepfakes con una precisione superiore al 90%. È confortante pensare che con una ricerca come questa, il danno causato dai falsi generati dall'IA sarà limitato. Esegui semplicemente i tuoi contenuti attraverso un rilevatore Deepfake e batti, la disinformazione è sparita! Ma i software in grado di individuare i video manipolati da IA ​​forniranno sempre una soluzione parziale a questo problema, dicono gli esperti. Come con i virus dei computer o le armi biologiche, la minaccia dei deepfakes è ora una caratteristica permanente del paesaggio. E anche se è discutibile se i deepfakes siano o meno un pericolo enorme dal punto di vista politico , stanno sicuramente danneggiando la vita delle donne qui e ora attraverso la diffusione di finti nudi e pornografia. Hao Li, un esperto in computer vision e professore associato presso la University of Southern California, dice a The Verge che qualsiasi rilevatore di deepfake funzionerà solo per un breve periodo. Infatti, dice, "ad un certo punto è probabile che non sarà possibile rilevare [falsi AI]. Quindi sarà necessario un diverso tipo di approccio per risolvere questo problema. " INDIVIDUARE I DEEPFAKES È COME INDIVIDUARE I VIRUS: UNA SFIDA IN CONTINUA EVOLUZIONE Li dovrebbe sapere - fa parte del team che ha aiutato a progettare uno di quei recenti rilevatori di deepfake . Lui ei suoi colleghi hanno costruito un algoritmo in grado di individuare le modifiche AI ​​di video di famosi politici come Donald Trump ed Elizabeth Warren, seguendo piccoli movimenti facciali unici per ogni individuo. Questi marcatori sono conosciuti come "dati biometrici soft" e sono troppo sottili per l'AI al momento imitare. Questi includono come Trump stringe le labbra prima di rispondere a una...
Continua a Leggere

La minaccia di DeepMind di Google la supremazia nell’intelligenza artificiale di Google è una minaccia esistenziale

La minaccia di DeepMind di Google Michael K. Spencer Se consideri Google il leader mondiale dell'intelligenza artificiale, DeepMind è il loro gioiello della corona. Quando hanno spostato l'unità DeepMind Health, la filiale dell'assistenza sanitaria, nella loro società principale - che ha promesso che "i dati non saranno collegati agli account Google", sapevi che Google stava tagliando le punte. La supremazia IA di Google è una minaccia esistenziale Più grande del Dipartimento di giustizia che insegue Google per antitrust è il danno che DeepMind potrebbe fare per il futuro dell'intelligenza artificiale. Sono discutibilmente il capo nell'apprendimento profondo. Le scelte che faranno decideranno molte cose sul destino dell'umanità in un mondo incentrato sull'intelligenza artificiale. La prossima vera interfaccia dopo gli smart phone è l'interfaccia neurale e un'interfaccia neurale potenziata da Google (al di là di auricolari e Voice AI) alimenterà la prossima era di umani aumentati . L'IA sarà un monopolio più pericoloso della pubblicità del futuro Gli esseri umani avanzati e biotecnologici con potenti allacciamenti alle intelligenze artificiali saranno semplicemente il nuovo tipo di essere umani tra 20 o 50 anni. Se nel 2019 l'intelligenza artificiale può scegliere le azioni giuste e costruire portafogli vincenti , cosa sarà in grado di fare in 20 o 30 anni? DeepMind ha un sacco di hype in Chess, Go e ora esperimenti di gioco. Può fare molto con i dati sanitari e dei pazienti tramite GoogleBrain. Rendere le macchine intelligenti è meraviglioso per Google ma è anche abbastanza pericoloso per l'umanità. Questo perché l'ingegneria del software e l'intelligenza artificiale non dispongono di normative globali per proteggerci da esso. Se gli algoritmi di apprendimento automatico ci hanno insegnato qualcosa è che ci sono pericoli imprevisti nello scatenare questa roba sul mondo. La leadership di Google è stata imprecisa al meglio negli ultimi 5 anni Se hai seguito la f...
Continua a Leggere

L’intelligenza artificiale non è così avanzata come si potrebbe pensare L’intelligenza artificiale è qui e può essere razzista

L'intelligenza artificiale non è così avanzata come potrebbe pensare Inizia con i sistemi da cui è stato costruito Di Mutale Nkonde Mi chiamo Mutale e sono un esperto di Governance dell'Intelligenza Artificiale (AI). Questa è la mia area di competenza, ma ogni volta che lo dico, mi sembra strano. Questo principalmente perché sono una delle poche donne nere in questo spazio. E anche se preferirei lavorare dietro le quinte, continuo a camminare in troppe stanze dove le persone non credono che le macchine possano essere razziste per me stare in disparte. Queste interazioni possono essere davvero difficili e ancora non so come gestire il disagio. Ma qual è l'alternativa? L'intelligenza artificiale sta cambiando tutto da come siamo selezionati per i posti di lavoro a prescindere dal fatto che ci vengano concessi prestiti bancari. Un recente rapporto di McKinsey ha scoperto che le tecnologie di IA hanno il potenziale per aggiungere da qualche parte tra $ 3,5 e $ 5,8 trilioni all'economia degli Stati Uniti, attraverso 19 settori, attraverso la raccolta e la monetizzazione dei nostri dati. Questo è incredibilmente eccitante ma mi preoccupa anche. I sistemi di intelligenza artificiale non possono leggere il contesto sociale, eppure sono stati sviluppati per soddisfare i bisogni di tutta l'umanità. La mia domanda: chi c'è dietro le quinte crea questa ricchezza? Un rapido sguardo al sito web di ricerca di Google AI fornisce alcune informazioni: elenca 893 persone che lavorano su "machine intelligence". Solo una è una donna di colore - sì, ho detto una - il numero prima delle due e dopo zero. Lo stesso vale per Facebook, che elenca 146 persone nel suo team di ricerca AI, ma nessuno è nero - non uno. Tutto ha senso quando ti rendi conto di quante donne di colore stanno ottenendo un dottorato in Informatica. Uno studio condotto dalla Computing Research Association ha rilevato che quattro donne di colore si sono laureate con un dottorato in Informatica nel...
Continua a Leggere

Katie Jones l’immagine generata con l’intelligenza artificiale del falso profilo su Linkedin

Secondo quanto riferito, una spia ha utilizzato un'immagine del profilo generato da AI per connettersi con le fonti su LinkedIn Un raro esempio di falsi di intelligenza artificiale che imbrogliano le persone allo stato selvatico Negli ultimi anni, l'aumento dei falsi di IA ha messo molta gente molto preoccupata, con esperti che hanno avvertito che questa tecnologia potrebbe essere usata per diffondere bugie e disinformazione online. Ma le prove concrete di questo avvenimento sono state fin qui sottilissime , motivo per cui un nuovo rapporto della Associated Press offre una lettura così interessante. L' AP dice di aver trovato la prova di una che sembra essere una potenziale aspirante utilizzando un'immagine del profilo generato da AI per ingannare i contatti su LinkedIn. La pubblicazione dice che il profilo falso, dato il nome di Katie Jones, era connesso con un certo numero di esperti di politica a Washington. Questi includevano una sparpagliata di figure governative come un aiutante del senatore, un vice assistente segretario di stato e Paul Winfree, un economista attualmente in attesa di un seggio nella Federal Reserve. Usare LinkedIn per questo tipo di spionaggio a basso rischio è un fatto comune, con gli Stati Uniti e l'Europa particolarmente preoccupati per le operazioni su larga scala lanciate dalla Cina. Come William Evanina, direttore del Centro nazionale di controspionaggio e sicurezza degli Stati Uniti, ha detto all'AP : "Invece di inviare spie in qualche parcheggio negli Stati Uniti per reclutare un obiettivo, è più efficiente sedersi dietro un computer a Shanghai e inviare richieste di amicizia a 30.000 bersagli. " Ma ciò che rende insolito il caso di "Katie Jones" è l'uso di un metodo AI noto come una rete generativa avversaria (o GAN) per creare l'immagine del profilo falso dell'account. Usare GAN per creare facce false è diventato incredibilmente facile negli ultimi anni, come dimostrato dalla popolarità di siti come ThisPe...
Continua a Leggere

L’intelligenza artificiale trasformerà mezzo miliardo di posti lavoro nei prossimi 5 anni : dove andranno tutti questi colletti bianchi ? Intervista a Jeetu Patel di Box

È ovvio che l'intelligenza artificiale sta già influenzando il modo in cui viviamo. Ogni volta che chiediamo a Siri di fare matematica di base o Alexa per alzare il fuoco, stiamo usando l'intelligenza artificiale. Ma non è chiaro in che modo l'IA sta per interrompere il nostro modo di lavorare. Una cosa che sappiamo: costerà lavoro. Le stime vanno dal 40 percento di tutti i lavori che esistono oggi ad un forse meno credibile 99 percento di tutti i lavori come li conosciamo attualmente. Ma anche se l'intelligenza artificiale, con l'automazione e la robotica, distrugge i lavori, dovrebbe crearne anche di nuovi . Questo potrebbe essere uno scarso conforto per le decine di milioni di lavoratori i cui lavori saranno probabilmente eliminati, ma ci fa sperare che, come società, sopravviveremo ai grandi cambiamenti che stanno arrivando. Dopotutto, non guidano un camion che potrebbe andare in auto-guida. Non operano una macchina che potrebbe essere un robot intelligente tra cinque o dieci anni. Ma i colletti bianchi non sono meno a rischio di perturbazione rispetto ai colletti blu. E forse di più. Dopo tutto, possono essere in gran parte sostituiti da software, che è economico da replicare, mentre i robot e l'automazione sono ancora costosi da acquistare e mantenere. Di recente ho avuto l'opportunità di intervistare il chief product officer di un'azienda che dovrebbe sapere qualcosa sul lavoro e sui processi dei colletti bianchi. 92.000 aziende utilizzano Box per automatizzare i processi e gestire i flussi di lavoro, e l'azienda ha costruito l'intelligenza nel suo prodotto per anni. In definitiva, secondo Box Jeetu Patel, saranno colpiti mezzo miliardo di posti di lavoro. E la Silicon Valley deve fare di più per aiutare le persone colpite … piuttosto che continuare la distruzione che sta cambiando e persino eliminando i posti di lavoro. Koetsier: vediamo aumentare l'automazione e l'intelligenza artificiale nel mondo del lavoro. Questo è più v...
Continua a Leggere

Ora si può dire ad Alexa di cancellare le proprie registrazioni vocali

Amazon ora ti consente di dire ad Alexa di cancellare le tue registrazioni vocali Amazon sta rendendo un po 'più facile eliminare le registrazioni di Alexa oggi con un paio di nuovi comandi vocali. Adesso sarai in grado di dire "Alexa, elimina tutto ciò che ho detto oggi" e l'assistente cancellerà tutte le registrazioni che memorizza sui server di Amazon. Amazon dice che un altro comando, "Alexa, cancella quello che ho appena detto" è anch'esso in lavorazione. Fino ad ora, dovevi entrare nell'app per eliminare le registrazioni di Alexa una per una, oppure devi passare attraverso il sito web di Amazon per eliminare tutte le registrazioni contemporaneamente. Amazon archivia le registrazioni di ogni richiesta effettuata su un dispositivo Alexa (in teoria, per migliorare il servizio di riconoscimento vocale e altre funzionalità). Nonostante ciò sia in gran parte non necessario, Amazon non fornisce un modo per disabilitare la memorizzazione a lungo termine delle registrazioni vocali o per eliminarle regolarmente, come Google ha fatto con alcuni dati sensibili . AMAZON ANCORA NON TI PERMETTERÀ DI DISABILITARE LA MEMORIZZAZIONE DELLE REGISTRAZIONI VOCALI Le caratteristiche arrivano mentre Amazon affronta le preoccupazioni sulla privacy di Alexa , in particolare intorno ai bambini. I gruppi di advocacy hanno presentato una denuncia alla Federal Trade Commission all'inizio di questo mese, sostenendo che le pratiche di registrazione di Amazon - in particolare per il dispositivo Echo Dot Kids - violano una legge federale che protegge i dati da bambini di età inferiore ai 13 anni. Il gruppo ha lamentato che Amazon "non riesce a spiegare chiaramente come eliminare le informazioni raccolte sui bambini. " Le nuove funzionalità di oggi non risolvono completamente questi problemi, ma iniziano a eliminare un po 'i dati vocali. Amazon non ha detto se eseguirà comandi vocali di cancellazione più approfonditi, come i comandi per cancellare tutti i dati o la settimana pa...
Continua a Leggere
Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi