Home / Archive by category "Senza categoria"

Senza categoria

Gli scienziati della Samara University hanno creato un algoritmo di pensiero critico per i nanosatelliti

Gli scienziati della Samara National Research University hanno sviluppato e prodotto un prototipo di un sistema di controllo intelligente per i nanosatelliti. Il complesso unificato di gestione, navigazione e comunicazione (CUNC) sarà in grado di prendere decisioni indipendenti in varie situazioni di emergenza in orbita basate sugli algoritmi in esso incorporati. Il lavoro viene svolto con una sovvenzione della Russian Science Foundation (RSF). Secondo gli scienziati, l '"intelligenza elettronica" a bordo del satellite aumenterà l'affidabilità del veicolo spaziale, oltre a ridurre i costi del suo riempimento elettronico. La maggior parte dei nanosatelliti incontra problemi con i sistemi di bordo nel loro primo anno in orbita. Le dimensioni in miniatura di tali veicoli spaziali rendono impossibile la prenotazione di sistemi vitali. Pertanto, un guasto in uno di essi può disabilitare completamente un satellite in miniatura. “Di solito, i sistemi di bordo dei nanosatelliti - un ricevitore di navigazione, un ricetrasmettitore, un sistema di alimentazione di energia e altri - operano separatamente, ciascuno con i propri controller, che sono controllati indipendentemente. Abbiamo deciso di collegarli in un unico complesso che costantemente confronta e valuta il loro stato. È in grado di realizzare soluzioni indipendenti basate sulla totalità di tutte le misurazioni secondo gli algoritmi previsti ", ha affermato il project manager, professore associato del dipartimento di ricerca spaziale interuniversitaria dell'Università Samara Andrew Kramlich. Tuttavia, secondo A. Kramlich, è difficile mettere tutta la varietà di possibili situazioni nel "cervello elettronico" sotto forma di un albero decisionale pronto, quindi gli scienziati hanno proposto un approccio basato sull'uso di una composizione eccessiva di strumenti di misurazione e supporto algoritmico flessibile. Con l'aiuto di esperimenti di laboratorio condotti presso il Centro universitario per i test e ...
Continua a Leggere

Come calcolare la competenza in lingua inglese

Il futuro del punteggio vocale In tutto il mondo, il numero di studenti di lingua inglese continua ad aumentare. Le istituzioni educative e i datori di lavoro devono essere in grado di valutare la conoscenza della lingua inglese degli studenti di lingue, in particolare la loro capacità di parlare, poiché la lingua parlata rimane tra le abilità linguistiche più essenziali. La sfida, sia per gli sviluppatori di valutazione che per gli utenti finali, è trovare un modo per farlo che sia accurato, veloce e finanziariamente fattibile. Come parte di questa sfida, il punteggio di queste valutazioni viene fornito con una propria serie di fattori, soprattutto se si considerano le diverse aree (discorso, scrittura, ecc.) Su cui si sta testando. Poiché la domanda di competenze in lingua inglese in tutto il mondo dovrebbe solo aumentare, come dovrebbe essere il futuro del punteggio vocale per soddisfare queste esigenze? La risposta a questa domanda, in parte, si trova nell'evoluzione del punteggio vocale finora. La valutazione delle risposte vocali costruite è stata storicamente effettuata utilizzando i rater umani. Questo processo, tuttavia, tende ad essere costoso e lento e presenta ulteriori sfide, tra cui la scalabilità e varie carenze degli stessi rater umani (ad esempio, soggettività dei rater o pregiudizi). Come discusso nel nostro libro Valutazione orale automatizzata: utilizzo delle tecnologie linguistiche per valutare il discorso spontaneo, al fine di affrontare queste sfide, un numero crescente di valutazioni si avvale ora della tecnologia di punteggio vocale automatico come unica fonte di punteggio o in combinazione con i valutatori umani. Prima di implementare motori di punteggio automatizzati, tuttavia, le loro prestazioni devono essere attentamente valutate, in particolare in relazione all'affidabilità del punteggio, alla validità (il sistema misura ciò che dovrebbe?) E alla correttezza (vale a dire, il sistema non dovrebbe introdurre distorsioni relative ...
Continua a Leggere

Come diventare esperto di intelligenza artificiale e quanto guadagna un programmatore AI

Ingegneri AI: cosa fanno e quanto costano? Competenze, ruoli e denaro dell'ingegnere AI “Se volevi ottenere un salario pluriennale a sette cifre, avevi solo quattro opzioni di carriera: amministratore delegato, banchiere, animatore di celebrità o atleta professionista. Ora c'è un quinto - esperto di intelligenza artificiale. ”- Immagina un bicchiere con le palle. Questo bicchiere è un campo di conoscenza dell'informatica e le sfere sono vari campi: back-end, sviluppo front-end, incorporato. Una di queste sfere è l'intelligenza artificiale ed è speciale perché ci sono altre sfere all'interno: apprendimento automatico, elaborazione del linguaggio naturale e tutta una serie di altre cose. Ognuna di queste unità individualmente - una forza potente e nuove opportunità per cambiare qualsiasi sfera. L'intelligenza artificiale non è solo l'automazione del lavoro cognitivo, ma anche uno sviluppo costante. Senza alcuna esagerazione, lo sviluppo di soluzioni basate sull'intelligenza artificiale sembra un'attività promettente, ma è davvero così? Ho deciso di condividere con te la mia esperienza e conoscenza per aiutarti a guardare oltre il sipario di un processo di intelligenza artificiale e imparare un po 'di più sugli esperti di intelligenza artificiale. Senza ulteriori indugi, entriamo subito! Quali sono i ruoli chiave degli ingegneri AI? Per molti, l'intelligenza artificiale sembra esistere sull'orlo dei film di fantascienza, ma in realtà si è già integrata nelle nostre vite. L'intelligenza artificiale svolge una certa funzione intellettuale che in precedenza solo gli umani possono svolgere. Inoltre, l'IA ora affronta una serie di funzioni anche meglio degli umani. Il compito principale dell'IA è quello di trarre una conclusione logica e sembra all'avanguardia lo fa bene. Un esempio lampante dell'uso dell'intelligenza artificiale sono le applicazioni mobili che riconoscono il parlato. Ad esempio, il navigatore o gli smartphone Google Now per Android, che traccia la...
Continua a Leggere

Oxbotica, BreakR, Deary, NextQuestion, Evolution AI : cinque startup AI di Intelligenza Artificiale che è meglio tenere d’occhio

Cinque startup AI che devi conoscere Con un algoritmo che combatte le notizie false, i veicoli autonomi e le mani libere, la tecnologia ad attivazione vocale per disabili, ML, AI e NLP stanno iniziando a fare la differenza. Machine Learning (ML), Intelligenza artificiale (AI) e Natural Language Processing (NLP): l'equivalente attuale del mondo tecnologico di antipasto, alimentazione e dessert. In questa festa di cinque nuove startup, la folla viene trattata in piazzole sui veicoli autonomi più avanzati sul (e fuori) pianeta, uno strumento di comunicazione ad attivazione vocale per le persone con disabilità e un algoritmo NLP che potrebbe salvarci da notizie false. È ora di mangiare … Oxbotica Fresco di un'iniezione di denaro di £ 14 milioni nel loro primo round di finanziamento, Oxbotica è alla ricerca di cuori e menti: hanno bisogno di ingegneri di ogni tipo. Originario del dipartimento di ingegneria informatica dell'Università di Oxford, Oxbotica è all'avanguardia nello sviluppo di veicoli automatizzati in tutto il mondo. Detto questo, Oxbotica non è un'azienda automobilistica senza conducente. Piuttosto, il loro prodotto principale, Selemium, è il "cervello" robotico che gestisce i loro veicoli autonomi: consentendo ai veicoli di condividere esperienze e avanzare attraverso le loro osservazioni. " I veicoli imparano ", afferma il professore di Ingegneria scientifica a Oxford e il co-fondatore di Oxbotica, Ingmar Posner . "Questo è ciò che differenzia la nostra tecnologia da quasi tutte le altre tecnologie là fuori." Mentre la loro tecnologia può felicemente percorrere le strade di Londra o un enorme magazzino a Singapore, il vero focus del team è in ambienti non strutturati: miniere e altri mondi non stradali, compresi gli ecosistemi alieni. Questo, secondo l'impressionante presentatore, è dove le grandi opportunità sono per i veicoli autonomi. "Siamo ambiziosi: questo è un mercato da trilioni di dollari". BreakR Nonostante 1 a 5 persone nel Regno Unito che ...
Continua a Leggere

L’Intelligenza Artificiale con Instagram può prevedere il rischio di abuso di sostanze

L'intelligenza artificiale può ora utilizzare Instagram per prevedere il rischio di abuso di sostanze Un articolo pubblicato di recente ha sviluppato un metodo per prevedere il rischio di abuso di sostanze da parte di qualcuno sulla base dei propri account Instagram ( link ). Diamo un'occhiata a come hanno fatto. Abuso di sostanze. Gli autori dell'articolo hanno riconosciuto il problema urgente dell'abuso di sostanze: è un problema in tutto il mondo che colpisce le persone indipendentemente dallo stato socioeconomico. Ecco una citazione dall'articolo: “Insieme alle scelte di vita e ai fattori di rischio metabolico, l'uso di alcol, tabacco e droghe è tra le prime dieci cause di decessi prevenibili negli Stati Uniti. L'abuso di prescrizione e droghe illecite provoca oltre 100 morti per overdose da solo ogni giorno, detronizzando gli incidenti automobilistici come la principale causa di decessi per lesioni. ” L'attuale epidemia di oppioidi negli Stati Uniti ha solo peggiorato il problema e gli autori speravano di impiegare moderne innovazioni tecnologiche per affrontare il problema. Dati Instagram. L'articolo ha scelto di utilizzare Instagram per la sua popolarità tra i giovani utenti e la sua rapida crescita. Gli autori osservano che le immagini e il testo pubblicati dagli utenti possono essere utilizzati per farsi un'idea della personalità di ciascun utente. Per sfruttare questa caratteristica dei social media, gli autori hanno fatto crowdsourcing a migliaia di partecipanti (con il loro consenso, ovviamente) per condividere le loro informazioni su Instagram e partecipare allo studio. In particolare, hanno esaminato le foto, i commenti e le didascalie di ciascun utente (è interessante notare che il numero medio di post per utente era di 183,5 post). Gli autori hanno utilizzato ASSIST modificato NIDA per assegnare etichette "ad alto rischio" e "a basso rischio" ai partecipanti. Diamo un'occhiata ad alcuni esempi estremi in modo da poter comprendere meglio quali tip...
Continua a Leggere

I 19 più importnti investimenti in AI Intelligenza Artificiale

Intelligenza artificiale e recenti investimenti da miliardi di dollari 2019 Un elenco di investimenti fatti e impegni da investire in AI A Il panorama degli investimenti sta diventando sempre più affollato. Scrivendo sulla investimenti miliardi di dollari da Microsoft nel OpenAI ho capito ci possono essere più investimenti di questa portata si verificano in luoghi diversi in tutto il mondo o comunque ulteriori impegni miliardi di dollari da investire nel campo dell'intelligenza artificiale (AI), così ho voluto esplorare ulteriormente. La data dei diversi investimenti passa per la data dell'articolo trovato e sarà collegata in ciascun caso. Potrei decidere di tornare indietro e aggiornare questo elenco sporadicamente, e ovviamente non è completo, tuttavia potrebbe mappare alcuni investimenti o impegni da investire. $ 1 miliardo di investimenti in OpenAI di Microsoft ( 22 luglio 2019 ) Open AI ha avuto un recente investimento da parte di Microsoft di $ 1 miliardo. Si è affermato che ciò riguardava in gran parte i crediti e l'infrastruttura di Azure Cloud e si supponeva che dovesse protrarsi per un periodo di tempo più lungo per garantire i loro sforzi di sviluppo. Tuttavia, secondo Microsoft, si concentrerà su: "… focus sulla costruzione di una piattaforma che OpenAI utilizzerà per creare nuove tecnologie di intelligenza artificiale e mantenere la promessa di intelligenza generale artificiale" SoftBank annuncia il secondo Vision Vision da 108 miliardi di dollari incentrato sull'intelligenza artificiale con LP tra cui Microsoft, Apple e Foxconn ( 25 luglio 2019 ) Vision Fund 2 si concentrerà sulla tecnologia basata sull'intelligenza artificiale. L'investimento del gruppo SoftBank nel fondo sarà di $ 38 miliardi. Secondo l'articolo di TechCrunch: "Il primo Vision Vision Fund, che è stato annunciato nell'ottobre 2016 e ha iniziato a investire all'inizio del 2017 , ha ottenuto un rendimento del 62% fino ad oggi, ha dichiarato SoftBank il mese scorso. SoftBank, noto per ...
Continua a Leggere

In che modo aziende come Google si occupano dell’etica dell’Intlligenza Artificiale PODCAST VERGE

Il leader di Google AI Jeff Dean e il reporter senior di Verge, James Vincent, discutono sull'etica dell'intelligenza artificiale. Il redattore capo di Verge, Nilay Patel e il reporter di IA James Vincent, discutono di etica e pregiudizi relativi all'IA, e, in particolare, che aziende come Google stanno facendo per affrontare tali sfide. All'inizio di quest'anno, James ha parlato con il capo dell'IA di Google, Jeff Dean, a proposito di queste domande. Il bias nell'intelligenza artificiale è un grosso problema. Poiché gli algoritmi sono utilizzati per prendere decisioni importanti in settori diversi come l'assistenza sanitaria e l'alloggio, i ricercatori vogliono assicurarsi che questi sistemi non riflettano - o amplificino - i pregiudizi all'interno della società. Oltre alle difficoltà tecniche di affrontare i pregiudizi, ci sono domande più ampie che devono essere risolte. Ad esempio, dovremmo fidarci di aziende come Google e Amazon per regolamentarsi? Abbiamo bisogno di una nuova legislazione per assicurarci che gli algoritmi non funzionino? Come responsabile degli sforzi di Google per l'intelligenza artificiale di Google, Jeff Dean avrà un'enorme voce sul futuro dell'intelligenza artificiale, compreso il modo in cui affrontiamo le sfide etiche che solleva.
Continua a Leggere

Rekognition’ di Amazon e la tendenza dell’intelligenza artificiale verso il pregiudizio razziale

L'auditing di 'Rekognition' di Amazon potrebbe rimuovere il bias Questa mossa aiuterà a sollevare dubbi sul fatto che Amazon stia esacerbando la profilazione e il pregiudizio razziale? Il gigante dell'e-commerce Amazon sta finalmente intensificando gli sforzi per verificare il suo strumento di riconoscimento facciale AI che è stato definito come un errore sistematico. Progettano di collaborare con l'Istituto nazionale degli standard e della tecnologia (NIST) per sviluppare test standardizzati su questo problema e migliorare l'accuratezza. Questa mossa aiuterà a sollevare dubbi sul fatto che Amazon stia esacerbando la profilazione e il pregiudizio razziale? Il guasto che devi sapere Amazon ha venduto il suo programma di riconoscimento facciale ai dipartimenti di polizia degli Stati Uniti da parecchio tempo ormai. CultureBanx ha osservato che la ricerca mostra che i sistemi di intelligenza artificiale commerciale tendono ad avere tassi di errore più elevati per le donne e le persone di colore. Alcuni sistemi di riconoscimento facciale confondevano gli uomini con la pelle chiara solo lo 0,8% delle volte e avrebbero un tasso di errore del 34,7% per le donne con pelle scura. Questo è il primo tentativo di Amazon di collaborare con un laboratorio sostenuto dal governo per sviluppare test. Lavorando con un'organizzazione come il NIST , il leader del settore per il riconoscimento facciale forse mostra finalmente che si preoccupano del danno di cui è capace la tecnologia. Ottenere uno strumento centrale che valuti l'efficacia di tutti i prodotti di riconoscimento facciale è vitale per eliminare i pregiudizi. "Accogliamo con favore l'opportunità di lavorare con NIST per migliorare i loro test contro questa API in modo obiettivo e per stabilire set di dati e benchmark con la più ampia comunità accademica", ha scritto Amazon in una dichiarazione. Il NIST ha pubblicato tre rapporti sul software di riconoscimento facciale a partire dal 2010, con un databas...
Continua a Leggere
Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi