Home / AI tecnologia / Il futuro dei droni basato sull’intelligenza artificiale

Il futuro dei droni basato sull’intelligenza artificiale

Il futuro dei droni basato sull’intelligenza artificiale
Mentre sostituiamo e potenziamo lo sforzo umano con quello delle macchine, quanto cambierà la società?

“Drone” è un termine molto ampio. Colloquialmente, i droni sono generalmente pensati come dispositivi di volo a pilotaggio remoto usati dai militari per la sorveglianza e tattiche offensive o dai civili per scopi ricreativi o aziendali. Merriam-Webster lo definisce come “un velivolo senza pilota o una nave guidata da telecomando o computer di bordo”. In sostanza, tuttavia, il termine può riferirsi a qualsiasi macchina controllata senza essere in diretto contatto con un essere umano.
Mentre le macchine drone che sono controllate a distanza sono in realtà solo strumenti – come i droni volanti utilizzati per ispezionare i tetti delle proprietà commerciali aumentando così la sicurezza sul posto di lavoro – i droni che eseguono se stessi richiedono un certo livello di intelligenza artificiale per guidare le loro azioni.
In realtà esiste un drone in uso da alcune aziende giapponesi chiamato T-Frend che è “progettato per ridurre gli straordinari volando in ufficio dopo le ore, suonando musica ad alto volume e fotografando il personale che sta ancora lavorando e riferendoli alla direzione” ( Forbes ).
Attualmente, la maggior parte dei droni sono gestiti da piloti umani. Ciò si verifica con macchine militari come il “Predatore”, e dai sopracitati ispettori edilizi, e dai biologi marini che cercano forme di vita inafferrabili un miglio sotto la superficie dell’oceano Pacifico. In effetti, si sta svolgendo una competizione XPrize per incoraggiare lo sviluppo di droni per esplorazione in acque profonde.
Tuttavia, tutti i nostri attuali esempi di utilizzo dei droni non implicano una vasta scala. Con i droni telecomandati, di solito è necessario un pilota per unità di droni. Questo è scalabile fino a un certo punto, ma dipende completamente dal numero disponibile di piloti addestrati.
Il drone robotico Uran-9 “veicolo di supporto al fuoco” è stato completato nel 2016 e utilizzato dalla Russia e dispiegato in Siria per un test di combattimento. Come riportato nel blog di difesa , il veicolo terrestre senza pilota ha funzionato in modo orribile. Ha perso il contatto con i suoi operatori remoti a distanze di soli 300+ metri; non era in grado di muoversi in modo efficiente; dimostrata ottica inferiore; e non era sufficientemente corazzato abbastanza da durare a lungo senza un accesso costante a una squadra di riparatori.
Tutto ciò potrebbe essere spiegato da un rapido ciclo di sviluppo e produzione, che, a sua volta, può essere incolpato di ciò che sta rapidamente diventando un nuovo tipo di guerra fredda mentre i paesi più ricchi del mondo cercano di superarsi a vicenda nella tecnologia dei droni.
Quando si tratta di droni volanti, tuttavia, gli usi e i risparmi sui costi sono enormi:
Le compagnie petrolifere li usano per monitorare danni alle condutture
I droni vengono utilizzati per catturare filmati per film, TV ed eventi sportivi che non potrebbero essere fatti diversamente
I droni forniscono donazioni di cibo, medicine e altre forniture a territori remoti e persone bisognose durante i disastri
I funzionari di gestione della fauna selvatica contano uccelli, cervi e altri animali
La polizia sta sostituendo gli elicotteri con i droni per cercare e rintracciare sospetti e criminali
Geometri e ingegneri impiegano droni per mappare siti e prospetti
I dipartimenti dei trasporti stanno iniziando a utilizzare i droni per monitorare le condizioni del traffico
I droni pattugliano i nostri confini
L’uso commerciale dei droni, tuttavia, è attualmente illegale secondo le normative FAA. In futuro, una volta che i droni potranno essere gestiti legalmente da enti pubblici e privati, possiamo aspettarci di vedere:
Droni che consegnano pacchetti (tramite Amazon o USPS)
Trasporto di merci senza pilota tramite grandi droni aerei o navi oceaniche
Droni che scaricano fertilizzanti e pesticidi sulle colture per gli agricoltori commerciali
Droni che forniscono pizza (come esempio piuttosto basso nell’elenco delle priorità)
Per molte delle applicazioni sopra menzionate, i droni sono (o saranno) pilotati a distanza. Ancora una volta, questo rende il numero di piloti addestrati un fattore limitante. Questo, tuttavia, non è necessariamente una cosa negativa. L’Associazione per Unmanned Vehicle Systems International ( AUVSI ) afferma che:
“… Nei primi tre anni di integrazione (integrazione di velivoli senza pilota commerciale) saranno creati negli Stati Uniti oltre 70.000 posti di lavoro con un impatto economico di oltre 13,6 miliardi di dollari. Questo vantaggio aumenterà fino al 2025 quando prevediamo più di 100.000 posti di lavoro creati e un impatto economico di $ 82 miliardi “.
Ogni anno che questa integrazione viene ritardata, costa quasi sicuramente miliardi di Stati Uniti alla crescita economica. Decine di aziende Fortune 500 e centinaia di startup e aziende periferiche hanno messo in coda la tecnologia dei droni e “pronti al lancio”. La maggior parte degli usi iniziali previsti sono quelli che richiedono piloti remoti.
Ma il pieno potenziale dei droni sarà raggiunto solo con un ampio ridimensionamento e l’addestramento di un miliardo di persone per diventare piloti di droni a tempo pieno non accadrà presto. Le macchine controllate dall’intelligenza artificiale saranno assolutamente necessarie per:
Gestisci scuole di droni che setacciano oceani e corsi d’acqua per pulirli
Guidare taxi robot / veicoli autonomi condivisi
Gestisci robo-fabbriche complete, dall’assemblaggio di prodotti alla spedizione via aerea e su strada
Esplora la galassia oltre la portata delle comunicazioni tempestive dalla Terra in sciami di piccole sonde spaziali
Molti di questi usi sconvolgeranno intere industrie, come i veicoli autonomi e i settori dei trasporti pendolari e camionistici. Il nostro mondo si trasformerà piuttosto rapidamente, tra oggi e il 2050, in una Terra che in realtà inizierà ad assomigliare a molte delle fantascienze immaginate alla fine del 20 ° secolo.
Ci saranno sicuramente una serie di conseguenze indesiderate. Considera l’ampia adozione di altre tecnologie rivoluzionarie come smartphone, centrali nucleari e automobili.
Ci sono effetti di “primo livello” facili da vedere: circa 1,25 milioni di persone muoiono ogni anno in caso di decessi legati all’auto. L’uso dello smartphone ha cambiato irreversibilmente la psicologia delle generazioni nate dopo il 2000. Gli incidenti nucleari come i disastri di Chernobyl e Fukushima hanno fatto trapelare micidiali radiazioni mortali nei loro biomi locali per decenni. E poi ci sono effetti secondari che diventano chiari solo dopo molti anni, inclusa la continua erosione di famiglie estese poiché l’auto consente alle persone di spostarsi facilmente a grandi distanze dai loro luoghi di nascita.
Conosciamo già alcuni degli aspetti negativi che faciliterà l’adozione diffusa di droni, dallo spionaggio più facile agli usi criminali e terroristici. Tuttavia, la speranza è che i cambiamenti positivi superino quelli negativi. Nonostante quanto siano stati terribili alcuni lati oscuri delle precedenti nuove tecnologie, sembra che, nel complesso, cose come l’automobile, gli aerei a reazione, le modifiche genetiche e l’energia nucleare abbiano aiutato l’umanità a prosperare in misura maggiore di quanto ci abbiano danneggiato. Tuttavia, i danni all’ambiente (inclusa la combustione di combustibili fossili) da parte di alcune di queste tecnologie hanno sicuramente avuto un effetto deleteria sull’intero pianeta.
Ma i droni probabilmente saranno una delle migliori nuove tecnologie. Combinano l’energia elettrica con un uso efficiente delle capacità di trasporto e alla fine dovrebbero aiutare a ridurre le emissioni di CO2 e migliorare molti servizi.
I droni di intelligenza artificiale saranno responsabili di offrire a molti di noi il futuro che abbiamo sempre e solo sognato.
Grazie per aver letto e condiviso!

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi